I Nostri Consigli - Piscina Torrazza di Torino

Vai ai contenuti

Menu principale:

I Nostri Consigli

Corsi


Importante



Per beneficiare pienamente degli effetti salutari, l'attività sportiva deve svolgersi in ambienti adeguati dal punto di vista igienico-sanitario.
L'uso delle piscine può rappresentare una situazione di rischio che può condizionare in modo significativo lo stato di salute, la sicurezza ed il benessere degli utenti. Per questi motivi vi invitiamo a leggere questo regolamento.
Le regole
che vi esponiamo sono in gran parte quelle giustamente volute dall'Ufficio di Igiene che controlla periodicamente gli impianti a cautela degli utenti.
Oltre alle regole ci sono poi le buone pratiche di civiltà
richieste ad ognuno nel rispetto dell'ambiente e delle risorse pubbliche.




Igiene



Negli ambienti chiusi, i microrganismi e tutti i contaminanti in termini più generali provengono nella quasi totalità dalle persone, le quali si configurano come sorgente o come veicolo di infezione.
Per igiene personale si intende l'applicazione di norme generali di profilassi diretta e indiretta al corpo, e a tutto ciò che con il corpo ha immediata attinenza: biancheria e indumenti in primo luogo. E' necessario sapere che:

1
- se vi sono disturbi o malesseri non si deve andare in piscina;
2
- se compaiono manifestazioni cutanee che facciano sospettare un processo infettivo da batteri o funghi, bisogna rinviare di andare in piscina a quando la guarigione completa sarà raggiunta;
3
- il costume da bagno deve essere messo di frequente in lavatrice, e pulito ad alta temperatura;
4
- l'ultimo pasto prima di andare in piscina deve essere stato con¬sumato quattro ore prima: l'ultimo spuntino due ore prima;



Occorrente



1 - tessera magnetica dell'impianto;
2
- costume;
3
- un paio di ciabatte di plastica o di legno (non occorre che siano nuove; se sono già usate lavatele bene con candeggina sopratutto la suola. Da quel momento vanno usate solo in piscina);
4
- una cuffia;
5
- un asciugamano grande (o un accappatoio);
6
- un asciugamano piccolo per i capelli;
7
- una saponetta (o un bagnoschiuma);



Regolamento



> è opportuno andare in bagno prima di entrare in acqua;
> si mette la cuffia coprendo tutti i capelli;
> si attraversa il lavapiedi dove si disinfettano anche le ciabatte prima di raggiungere la vasca;
> prima di entrare in acqua è obbligatoria la doccia sul piano-vasca che toglie le impurità che ci sono sulla pelle e nei capelli;
> le persone affette da malattie contagiose o neurologiche controindicate non potranno accedere alle piscine. Il responsabile del serzvizio, qualora lo ritenga opportuno, potrà richiedere ai bagnanti di esibire una dichiarazione medica comprovante l'assenza di malattie contagiose;
> è vietato introdurre nelle piscine oggetti di vetro, macchine fotografiche o cinematografiche senza preventiva autorizzazzione; nelle vasche non è ammesso l'uso di occhiali da vista o da sole; gli occhiali da nuoto devono avere lenti di plastica;
> è vietato accedere vestiti nel locale vasca e svestirsi e rivestirsi nello stesso;
> è vietato circolare con scarpe comuni nei locali di servizio: è obbligatorio l'uso di zoccoli di legno o di ciabattine di plastica. Le scarpe da ginnastica sono consentite solo al personale di servizio;
> è vietato ai bagnanti eseguire tuffi dal bordo vasca con rincorsa e all'indietro;
> per effetturare apnea è necessaria la preventiva autorizzazzione del personale di servizio;
> è proibito gettare in acqua indumenti ed oggetti di qualsiasi specie, ivi compresi materassini, palloni, ecc;
> è proibito giocare alla palla, schiamazzare, correre, spingere altre persone in acqua, scherzare grossolanamente in acqua e fuori, disturbare il pubblico in qualsiasi modo. Il personale di servizio interverrà sollecitamente contro i disturbatori, anche a seguito di segnalazioni di altri bagnanti;
> il personale di servizio è autorizzato ad intervenire per far osservare il presente regolamento, per espellere gì eventuali trasgressori e per richiedere di contravvenire gli stessi;




Il Cloro



Il cloro è indispensabile per garantire l'igiene dell'acqua, ma può essere davvero fastidioso...a meno che non adottiate alcuni accorgimenti.

  • Se avete i capelli lunghi raccoglieteli e proteggeteli con una buona cuffia in silicone. Dopo la nuotata non dimenticate di lavarli con uno shampo delicato anti-cloro.

  • Gli occhialini eviteranno bruciore agli occhi. Per chi ha problemi di vista e in acqua si sente perso, esistono quelli graduati.

  • Anche la pelle deve essere protetta dal cloro, ma la crema idratante si scioglie nell'acqua formando una sgradevole chiazza oleosa sulla superficie. Sul viso impedisce agli occhialini di aderire perfettamente, e nelle mani potrebbe far scivolare via eventuali anelli. Quindi idratatevi regolarmente nei giorni precedenti e sopratutto dopo la doccia.

  • L'acqua è un bene di grande valore ed è bene non sprecarla, nemmeno in piscina. Non dimenticate mai di fermare .la doccia prima di lasciarla e anche nel momento in cui vi insaponate. O approfittate per permettere di sciacquarsi a qualcuno che è in attesa.



SEGRETERIA

SEGUICI

ATTIVITÁ SPORTIVE

Via Torrazza Piemonte 14 10127 Torino Tel/Fax: 011 19501910 C.F. 97770440010
Torna ai contenuti | Torna al menu